Rassegna Stampa Investors

Officina Stellare - Un business redditizio, con una domanda crescente

Officina Stellare si prepara a chiudere un semestre all’insegna della crescita

"Spingere l'acceleratore sulla divisione Space, in particolare sull'attività di osservazione della terra dall'orbita, affermarsi nel trasporto dell'informazione tramite Laser Communication, promettente business del futuro, e rafforzare il settore Difesa".

Aree d'affari in deciso sviluppo la cui crescente domanda sarà soddisfatta grazie agli investimenti resi possibili dai capitali derivanti dall'Ipo", affermano Gino Bucciol e Giovanni Dal Lago, CBDO e CEO di Officina Stellare.

LEGGI SU MARKET INSIGHT

APRI ARTICOLO IN PDF

Il Sole 24 Ore

Un piano per replicare il modello Brembo nella New Space Economy

“Una Brembo della New Space Economy”.
Ci racconta così l’articolo a firma Matteo Meneghello, uscito sul Sole 24 Ore lo scorso mercoledì 4 settembre. Il settore, nel segmento della New Space Economy, è in salute e forte crescita.
Officina Stellare intende affermarsi come prima Space Factory Italiana, un vero e proprio hub di fornitura internazionale per il settore Spazio.

LEGGI SU IL SOLE 24 ORE

LEGGI ARTICOLO IN PDF

LIBERO

Banca FINNAT esercita opzione Greenshoe

Banca Finnat ha esercitato integralmente l'opzione greenshoe su Officina Stellare, società di Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e nella produzione di telescopi. Il controvalore complessivo, con prezzo di 6 euro per azione, è stato di 247.644 euro e termina così il periodo di stabilizzazione.

VEDI ARTICOLO IN PDF

IL SOLE 24 ORE

Aim Italia vicina a toccare il traguardo dei 130 titoli

IL GIORNALE DI VICENZA

Banca FINNAT esercita opzione Greenshoe

Banca Finnat, global coordinator, ha esercitato integralmente l'opzione greenshoe (aumento dell'offerta per la collocazione) per Officina Stellare, la famosa società di Sarcedo specializzata nella progettazione e nella produzione di telescopi e strumentazione ottica e aerospaziale d'eccellenza, quotata su Aim Italia. Il controvalore complessivo, con prezzo di 6 euro per azione, è stato di 247.644 euro e termina così il periodo di stabilizzazione. Il regolamento delle azioni avverrà entro il 23 luglio, con la consegna all'azionista Virgilio Holding. Il collocamento complessivo, incluse le azioni oggetto dell'opzione greenshoe, ha riguardato il 15,75% del capitale sociale e il flottante dopo l'opzione greenshoe è del 15,63%.

VEDI ARTICOLO IN PDF

Il Sole 24 Ore

Aim ai raggi X: ecco le tre stelle da monitorare

Antares Vision (sistemi di ispezione visiva e tracciatura prodotti), Sirio (catering) e Officina stellare (telescopi) sono tre aziende dell’Aim con business diversi ma tutte da tenere d’occhio per le loro potenzialità.

Nel giro di pochi mesi all'Aim Italia hanno esordito la stella più brillante del cielo notturno (Sirio), la più luminosa della costellazione dello Scorpione (Antares) e una vera e propria Officina Stellare. Si tratta naturalmente di tre società, appartenenti a settori diversissimi tra loro ma accomunate da ambiziosi piani di sviluppo. Antares Vision, azienda bresciana attiva nel comparto delle soluzioni e sistemi di ispezione visiva e tracciatura di prodotti soprattutto per il settore farmaceutico. Ha esordito all'Aim Italia lo scorso 18 aprile dopo la “business combination” con la SPAC Alp.I promossa da Mediobanca...

di Valeria Novellini

LEGGI L'ARTICOLO SU IL SOLE 24 ORE

APRI ARTICOLO IN PDF

IL MATTINO

Officina Stellare al decollo, è la Ferrari dei telescopi

L'azienda vicentina sull'Aim di Borsa per crescere nella "new space economy". Entro il 2023 vuole raddoppiare ricavi e addetti con le sue ottiche made in ltaly...

VEDI ARTICOLO IN PDF

Corriere della Sera

Officina Stellare vola, balzo per i telescopi italiani della Nasa

Officina Stellare, società di Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e nella produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale d’eccellenza, comunica che la negoziazione delle azioni ordinarie è stata avviata in data odierna sul sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.(“AIM Italia”).

Il prezzo di apertura del titolo è stato pari a €9,4 con un aumento del 56,5% rispetto al prezzo di offerta, fissato a €6,00. Il prezzo di chiusura del titolo è stato pari a € 9,26 registrando un aumento del 54,33 % rispetto al prezzo di offerta. Il volume scambiato è stato di 375.500 azioni (volume medio 536) per un valore negoziato di € 3,648mln. Il ricavato complessivo derivante dal collocamento è stato pari a €5,2mln corrispondente ad una capitalizzazione post money di circa €33mln. Considerando l’eccezionale performance del warrant registrata nel primo giorno di quotazione la performance aggregata (azione e warrant) è stata pari a + 853% per i sottoscrittori in Ipo...

LEGGI LA NOTIZIA SUL CORRIERE.IT

REPUBBLICA.IT

Officina Stellare spicca il volo a Piazza Affari

Un debutto come non si vedeva da tanto tempo, che ricorda le performance delle grandi privatizzazioni degli anni 2000.Officina Stellare debutta all'AIM Italia con un +60% a 9,648 euro per azione.

In fase di collocamento la società ha raccolto 5,2 milioni di Euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 15%, (15,63% in caso di esercizio integrale dell’opzione Greenshoe) con una capitalizzazione pari a 33 milioni di Euro. Il suo ingresso all'AIM Italia porta a 118 il numero di società quotate su questo mercato dedicato alle PMI ad alto potenziale.

"Siamo lieti di celebrare oggi la quotazione su AIM Italia di Officina Stellare, PMI innovativa nel settore aerospaziale con uno spiccato orientamento alle ricerca scientifica", ha affermato Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana, definendo la quotazione "un’opportunità importante" per la società che vuole crescere e competere nella Space Economy.

Siamo felici di avere concluso con successo il processo di quotazione su AIM Italia, che abbiamo intrapreso con l’obiettivo di rafforzare il nostro posizionamento e imporci a livello internazionale quale Space Factory di riferimento, dotata internamente di tutti gli strumenti necessari a rispondere in modo efficace alle richieste della New Space Economy.

"I proventi dell’IPO - ha ricordato il CEO e co-fondatore Giovanni Dal Lago - saranno destinati a nuovi importanti investimenti per incrementare la capacità produttiva, rafforzare il nostro impegno nella ricerca e nell’innovazione, e per supportare il marketing e la nostra strategia di crescita, sia organica che per linee esterne".

LEGGI LA NOTIZIA SU REPUBBLICA.IT

LIBERO

officina stellare va in orbita

Debutto da record per Officina Stellare nel primo giorno di negoziazione sul mercato AIM di Borsa Italiana. I titoli della società specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica e aerospaziale d'eccellenza, ha fatto un balzo del 66,67% (dai 6 della quotazione a 10 euro)...

IL GIORNALE DI VICENZA

Borsa, debutto spaziale per Officina Stellare

All'inizio non ha nemmeno potuto fare prezzo per eccesso di rialzo, a fine giornata +54,3%. Dal Lago: "Ora si investe e raddoppia il personale".

LEGGI L'ARTICOLO

MF DJ

TOP STORIES ITALIA: Officina Stellare, su Aim per visibilità e aumento capacità

Officina Stellare, societá basata a Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale d'eccellenza, utilizzerà i proventi della Ipo per espandere la sua capacità produttiva, sfruttando anche la visibilità che la Borsa porta in dote. E' quanto hanno sottolineato i vertici del gruppo intervistati da Mf-Dowjones, a margine della cerimonia di quotazione su Aim, mentre il titolo festeggia a piazza Affari con un rally del 64,17% a 9,85 euro contro i 6 euro fissati in sede di Ipo. Officina Stellare (OS) è una Pmi innovativa attiva appunto nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale "d'eccellenza", sia ground-based che space-based, per finalitá scientifiche, di ricerca o legate alla difesa. "Abbiamo scelto la strada dell'Aim perchè andava a favorirci su alcuni punti a noi importanti.

Ti fornisce piú visibilitá e questo è stato uno dei fattori piú importanti che ci ha spinto a prendere questa strada, ma era anche un modo per cambiare la struttura dell'azienda, perchè il percorso che ti porta ad essere quotato ti obbliga a ristrutturarti e a innovarti", ha dichiarato l'a.d di O.Stellare, Giovanni Dal Lago, intervistato a margine della cerimonia. Fondata nel 2009 da Riccardo Gianni (Presidente), Giovanni Dal Lago (a.d.) e Gino Bucciol (Chief Business Development Officer), ai quali si è aggiunto nel 2012 il socio e consigliere Fabio Rubeo, Officina Stellare è una delle poche aziende al mondo con disponibilitá interamente in-house di tutte le conoscenze e le capacitá necessarie allo sviluppo, alla realizzazione e alla messa in funzione dei propri prodotti. I proventi della Ipo, ha poi aggiunto Bucciol, "saranno destinati a l'espansione della nostra capacitá produttiva. Le azioni di marketing sono importanti e passeranno anche attraverso aperture di filiali all'estero, ma il focus principale è quello di far crescere l'azienda con nuovi macchinari, l'incremento delle risorse umane, una ristrutturazione della facility".

"E' forte su di noi la pressione dei clienti e del consolidato ordini giá acquisito. Prima di tutto quindi dobbiamo crescere nella nostra capacitá di rispondere ai clienti. Poi penseremo ad allargarci con nuove filiali e ovviamente il marketing sará uno dei nostri punti chiave", ha concluso il manager. Officina Stellare annovera moltissimi clienti di primaria importanza come la Nasa, il Kasi (Korea Astronomy and Space Institute) e altre importanti agenzie spaziali. L'ammissione a quotazione è avvenuta in seguito a un collocamento totale di 866.749 azioni ordinarie, per un controvalore di circa 5,2 milioni euro, rivolto principalmente ad investitori istituzionali, e la Ipo ha generato una domanda complessiva superiore al quantitativo offerto, per la maggior parte proveniente da primari investitori istituzionali. "I nostri investitori sono fondamentalmente fondi istituzionali qualificati e in gran parte sono italiani", ha spiegato Dal Lago. Nel processo di quotazione Officina Stellare è affiancata da Ambromobiliare come Advisor Finanziario e da Banca Finnat che agisce in qualitá di Nomad.

ILSOLE24ORE.COM

Borsa: debutto super per Officina Stellare, +67% sull'Aim

Debutto da ricordare per Officina Stellare nel primo giorno di negoziazione sul mercato Aim di Borsa Italiana. I titoli della società specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica e aerospaziale d'eccellenza, nelle prime battute hanno messo a segno un balzo del 66,67% a 10 euro dai 6 della quotazione e sono subito entrati in asta di volatilità. L'Ipo è avvenuta in seguito al di 866.749 azioni ordinarie, per un controvalore di circa 5,2 milioni. Il flottante della societa' al momento dell'ammissione era pari al 15,75% del capitale sociale. Sono passate di mano 56.750 azioni, pari a circa l'1% del capitale.

«Abbiamo intrapreso l'avventura della quotazione in Borsa con un obiettivo preciso: rafforzare il nostro posizionamento per imporci a livello internazionale quale Space Factory di riferimento, dotata internamente di tutti gli strumenti necessari a rispondere in modo efficace alle richieste della New Space Economy», aveva commentato Giovanni Dal Lago, ceo e co-fondatore di Officina Stellare. «I proventi dell'Ipo - aveva aggiunto nei giorni scorsi - saranno destinati a nuovi importanti investimenti per incrementare la capacita' produttiva, rafforzare il nostro impegno nella ricerca e nell'innovazione, e per supportare il marketing e la nostra strategia di crescita, sia organica che per linee esterne».

VEDI NOTIZIA SU ILSOLE24ORE.COM

Milano Finanza

Officina Stellare, debutto da supernova sull'Aim (+56%)

Officina Stellare, società di Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e nella produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale d’eccellenza, comunica che la negoziazione delle azioni ordinarie è stata avviata in data odierna sul sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.(“AIM Italia”).

Il prezzo di apertura del titolo è stato pari a €9,4 con un aumento del 56,5% rispetto al prezzo di offerta, fissato a €6,00. Il prezzo di chiusura del titolo è stato pari a € 9,26 registrando un aumento del 54,33 % rispetto al prezzo di offerta. Il volume scambiato è stato di 375.500 azioni (volume medio 536) per un valore negoziato di € 3,648mln. Il ricavato complessivo derivante dal collocamento è stato pari a €5,2mln corrispondente ad una capitalizzazione post money di circa €33mln. Considerando l’eccezionale performance del warrant registrata nel primo giorno di quotazione la performance aggregata (azione e warrant) è stata pari a + 853% per i sottoscrittori in Ipo...

LEGGI L NOTIZIA SU MILANOFINANZA.IT

Affaritaliani.it

Officina Stellare debutta su AIM Italia

14esima ammissione da inizio anno su AIM Italia. Le società attualmente quotate sul mercato dedicato alle PMI di Borsa Italiana salgono a 118.

Borsa Italiana dà oggi il benvenuto su AIM Italia a Officina Stellare, società attiva nella progettazione e produzione opto meccanica di strumentazione scientifica (telescopi) per applicazioni quali osservatori astronomici, stazioni di monitoraggio, sistemi in orbita. In fase di collocamento la società ha raccolto 5,2 milioni di Euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 15,00%, (15,63% in caso di esercizio integrale dell’opzione Greenshoe) con una capitalizzazione pari a 33,0 milioni di Euro. Officina Stellare è stata assistita da Banca Finnat in qualità di Nominated Advisor, Global Coordinator e Specialist dell’operazione...

VEDI L'ARTICOLO SU AFFARITALIANI.IT

APRI L'ARTICOLO IN PDF

REUTERS

Ipo, Officina Stellare debutterà all'Aim il 26 giugno

La società Officina Stellare ha ricevuto oggi da Borsa italiana l'ammissione alle negoziazioni sull'Aim e il debutto è previsto per il 26 giugno. Sono state collocate 866.749 azioni ordinarie per un controvalore di circa 5,2 milioni di euro rivolte principalmente a investitori istituzionali, informa una nota della società di Vicenza specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale d'eccellenza. Il flottante della società al momento dell'ammissiore sarà pari al 15,75% del capitale sociale includendo l'esercizio dell'opzione di overallotment. Il prezzo di offerta è stato fissato in 6,00 euro per azione. In base al prezzo di offerta, la capitalizzazione prevista è di 33 milioni circa.

LINK ALL'ARTICOLO

RADIOCOR

Officina Stellare: in Borsa il 26/6 con collocamento privato a 6 euro per azione

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 19 giu - Officina Stellare, societa' basata a Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale d'eccellenza, rende noto di aver presentato in data odierna la domanda di ammissione funzionale alle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei Warrant 2019-2022 della Societa' sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana. L'ammissione e' prevista per lunedi' 24 giugno, con primo giorno di quotazione atteso per mercoledi' 26 giugno.

L'operazione di IPO di Officina Stellare prevede un flottante pari a circa il 15% (oltre l'opzione greenshoe), e l'offerta avverra' integralmente in aumento di capitale con collocamento privato di azioni e l'assegnazione gratuita di warrant. Il prezzo delle azioni offerte in sottoscrizione nell'ambito del Collocamento Privato e' stato definito in 6 euro. Nel processo di quotazione Officina Stellare e' affiancata da Ambromobiliare come Advisor Finanziario e da Banca Finnat che agisce in qualita' di Nomad e Global Coordinator, nonche' di Specialist e Corporate Broker nella successiva fase di negoziazione. La societa' e' inoltre assistita dallo Studio Legale Chiomenti in qualita' di Advisor Legale, dallo Studio Pompanin Dimai come Tax advisor, da Hepteris Studio come advisor per il Business Plan. La societa' di revisione incaricata e' Mazars, mentre Clarkson Hyde ha agito in qualita' di revisore incaricato della due diligence delle informazioni gestionali e di mercato. Close to Media e' consulente per la comunicazione.

ANSA

Borsa: Officina Stellare su Aim da 24 giugno, quotata da 26

Officina Stellare, societa' di Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica e aerospaziale d'eccellenza, verra' ammessa il 24 giugno al mercato Aim di Borsa Italiana, con primo giorno di quotazione atteso per il 26 giugno. La domanda di ammissione funzionale alle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei Warrant 2019-2022 della societa' e' stata presentata oggi e l'operazione di Ipo di Officina Stellare prevede un flottante pari a circa il 15% (oltre l'opzione greenshoe), e l'offerta avverra' integralmente in aumento di capitale con collocamento privato di azioni e l'assegnazione gratuita di warrant. Il prezzo delle azioni offerte in sottoscrizione nell'ambito del Collocamento Privato e' stato definito in 6 euro.

MF DJ

Officina Stellare: presentata domanda Ipo su Aim

MILANO (MF-DJ)

Officina Stellare, societa' specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale d´eccellenza, ha presentato ieri la domanda di ammissione funzionale alle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei Warrant 2019-2022 della Società sul mercato Aim. L´ammissione, spiega una nota, è prevista per lunedì 24 giugno, con primo giorno di quotazione atteso per mercoledì 26 giugno.

L'operazione di Ipo prevede un flottante pari a circa il 15% (oltre l´opzione greenshoe), e l´offerta avverrà integralmente in aumento di capitale con collocamento privato di azioni e l´assegnazione gratuita di warrant. Il prezzo delle azioni offerte in sottoscrizione nell´ambito del Collocamento Privato è stato definito in 6 euro. Nel processo di quotazione Officina Stellare è affiancata da Ambromobiliare come Advisor Finanziario e da Banca Finnat che agisce in qualità di Nomad e Global Coordinator, nonché di Specialist e Corporate Broker nella successiva fase di negoziazione. La società è inoltre assistita dallo Studio Legale Chiomenti in qualità di Advisor Legale, dallo Studio Pompanin Dimai come Tax advisor, da Hepteris Studio come advisor per il Business Plan. La società di revisione incaricata è Mazars, mentre Clarkson Hyde ha agito in qualità di revisore incaricato della due diligence delle informazioni gestionali e di mercato.